Magdalena Wosinska, crea storie fotografiche all'insegna del divertimento e della sessualità senza pensieri

Magdalena Wosinska

Magdalena Wosinska ha creato un personaggio, lei medesima, in viaggio per il mondo

nude art
La serie di articoli dell’arte “naked” di artisti contemporanei si arricchisce con Magdalena Wosinska, Photographer With A Lust For Life...
Magdalena Wosinska

Magdalena Wosinska nata a Katowice, vicino a Cracovia in Polonia nel 1983. La sua formazione culturale è però americana, infatti si è trasferita in Arizona quando aveva otto anni. Magdalena Wosinska è oggi un’artista celebre non solo a Los Angeles dove vive con Instagram le sue foto sono apprezzate in tutto il mondo. Ha ricevuto un tirocinio approfondito da un noto fotografo, è stata fotografo commerciale freelance nel 2009, con commissioni da una moltitudine di grandi etichette americane e ha lavorato con modelli ben pagati. Come un ex chitarrista e cantante in una band hard rock, rimane strettamente legata alla scena musicale, fornendo immagini per copertine di dischi. Ha realizzato un sogno che molti di noi lo vorrebbero. Ha trasformato in opere fotografiche qulasiasi cosa le è capitato a tiro dal deserto ai mattoni di un vicolo, dai paesaggi insoliti ai ritratti di gente comune. Ha collezionato ben oltre 124 mila seguaci sulla sua pagina di Instagram grazie alle sue foto senza vestiti di lei accanto alle cascate, montagne, aerei. Nelle sue opere fotografiche Magdalena Wosinska ha sviluppato non solo una tecnica fotografica che sa di vintage e libertà di azione, ma soprattutto è riuscita a creare un personaggio femminile, lei stessa, capace di attrarre pubblico. Numerosi giornalisti superficiali hanno visto nelle sue foto solo una donna nuda che viaggia. Niente di più falso. Qui in questo articolo voglio mettere in risalto le qualità di questa artista e il nudo ha un significato profondo e non banale.

Magdalena Wosinska

Magdalena Wosinska nella sua prima infanzia ha conosciuto le ristrettezze del comunismo polacco e come lei stessa ricorda “attendevo anche sette ore in fila per ottenere del burro, e quando arrivavo al bancone mi dicevano di tornare il mese prossimo perche il burro era finito. Abbiamo vissuto con il cibo limitato. Mi ricordo che un Natale ho ricevuto tre arance e banane”. In Arizona ha dovuto scegliere uno stile di vita molto maschile per difendersi dall’isolamento dei compagni di scuola, come lo skateboard e la metal band. Nei suoi primi lavori fotografi si rese conto che non aveva bei abiti da indossare per ritrarsi. Siamo stati veramente poveri crescendo, e quando ho girato autoritratti per un lavoro di classe, ho pensato, non ho nessun bel vestito. Allora ho provato senza. La gente però diceva, 'Questo è pedopornografia!' Ma, non stavo nemmeno pensando che! Era più circa il fatto che non potevo permettermi "vestiti carini ',"“Ho iniziato ad avere interesse nella fotografia quando avevo quattordici anni e ho iniziato a scattare tutti i miei dintorni, i miei amici e tutte le persone con cui pattinavo. Nella fotografia non importa se tu sei colto o diverso, immigrato o sei hai denaro. Credo che si potrebbe dire che ho iniziato a fare nudi autoritratto quasi venti anni fa. Il mio lavoro di autoritratto nudo non è una sorta di stimolazione sessuale ma trae origine dalla povertà". Magdalena ha rivelato la sua volontà di sfidare norme non accettate per un fotografo femminile. Nell’emarginazione Magdalena Wosinska ha cercato rifugio nel mondo dominato dagli uomini: la fotografia.

Magdalena Wosinska

Magdalena nelle sue numerose opere fotografiche ha catturato l’energia giovanile, la spontaneità e l’autentico senso di divertimento. Diremmo anche quel senso di libertà e di assenza di vincoli che i giovani hanno prima di imbarcarsi nella vita sociale del lavoro e della famiglia. Lei usa il suo tempo per trovare, in giro per il mondo, sfondi particolari, naturali o artificiali, portando una fotocamera sulla spalla e preferendo essere lei protagonista di quello scatto spesso senza nulla addosso, utilizzano luce ambientale con un approccio ordinato, conservando verità e crudezza impulsiva. A chi le chiede banalmente che oggi chiunque abbia un iPhone può definirsi un fotografo Mag risponde che dietro un fotogrtsfo c’è un insieme di abilità, dalla composizione all’illiminazione alla direzione del soggetto. E questo va oltre alla semplice applicazione di un filtro Instagram; ma sono ache eccitata che più persone oggi possano imparare ad esprimersi in modo creativo. La fotografia oggi ha a che fare con la psicologia e sul set è necessario dare fiducia al soggetto da riprendere ed è necessario creare quel comfort ed ambiente amichevole. Una volta che si abbattono i muri con le persone si può scattare avendo un maggior controllo per creare ciò che si desidera. Per Magdalena Wosinska il cambiamento professionale si esplica nel viaggiare poichè la vita è sempre in evoluzione, e le sue opere catturano luoghi e persone insolite.

Magdalena Wosinska

Ti senti sexy qualcuno Le ha chiesto? “Si, strano ma penso proprio di essere sexy, ma mi sento anche che le persone hanno paura di me perché io sono così intensa. Non necessariamente sentire sexy per gli standard di chiunque altro la società o, ma mi sento sexy per me e nel mio rapporto con me stesso”. Sono gli uomini a comprare online i suoi libri fotografici, mentre le donne postano commenti del tipo “mi piace quello che fai”. E 'stimolante.' Ho iniziato l'hashtag #The ExperienceVolume1 e tutte queste donne sono come, 'Oh mio Dio, sono andato alla cima della Torre Eiffel e preso la mia top off e ha mostrato le tette a Parigi e mio marito ha preso una foto della mia schiena e era così liberatorio. E mi sono sentito così bene con il mio corpo perché sono un po 'sovrappeso, ma mi sentivo davvero fottutamente cool, perché se faccio questo e fare questo movimento una parte di me, allora posso farlo!' E mi vengono queste lettere di fan e la gente di tutto il mondo si hashtag # TheExperienceVolume1 ora ed è davvero cool. Nei miei scatti, confessa Mag, ho utilizzato gli occhi degli uomini, come dicono loro “cazzo figa!” Ho bisogno di un sacco di energia maschile intorno a me per farmi sentire più femminile. Lo voglio. E, ottengo che da uomini, non da donne. L'immaginario di Wosinska lo si trae dalla vita americana della West Coast. Crea storie fotografiche per trasmettere uno sguardo autentico e quasi documentario in una cultura giovanile all'insegna del divertimento e della sessualità senza pensieri. Ciò avviene principalmente attraverso un'applicazione di post-produzione di uno "stile Vintage" che si presta ai motivi di un storicizzato, presentazione cinematografica che ricorda degli anni 1950. Attraverso questo processo, che si verifica anche nella sua fotografia commerciale raffigurante particolari marche, Wosinska evoca allo spettatore un connotato positivo, ma acutamente una percezione di malinconia dei contenuti di un'immagine. L’artista impersona uno stato emotivo della generazione hippie, non come un atteggiamento superficiale, ma come un riflesso autentico del suo stile di vita. “I miei sentimenti ed emozioni nelle mie fotografie sono molto impulsivo e reale. Mi piace fotografare esattamente quello che vedo, mi piace la realtà delle persone e stili di vita differenti.” Gli è stato chiesto del perchè ritrae nudi nei panorami di tutto il mondo? Perchè è una prospettiva rinfrescante, nuova e incredibilmente liberatoria. La nudità è solo senza tempo. Nessuno può dire quale status, classe o gruppo di appartenenza nel nudo.

Magdalena Wosinska
photos of Magdalena Wosinska